Ci rivolgiamo a freelance, aziende e organizzazioni che vogliono lavorare in modo etico e responsabile

Collettivo Freeco vuole contribuire a migliorare il mondo in cui viviamo svolgendo le nostre professioni in modo più consapevole.

Per aziende e no profit

Lavoriamo per aziende e no profit occupandoci di strategie digitali, gestione progetti, graphic e web design, campagne social e adv, produzione contenuti.

Per le persone freelance

Vogliamo creare spazi di confronto, mentoring e supporto per le persone freelance. Crediamo nel lavoro di gruppo per realizzare progetti di maggior valore.

Per la comunità

Cerchiamo di fare ricerca sul nostro lavoro, diffondere conoscenza e stimolare il dibattito sui temi che riguardano noi freelance come persone e professionistə.

Lavora con noi!

Il Collettivo Freeco promuove lo scambio tra freelance, offrendo l’opportunità di lavorare insieme per superare la solitudine che spesso caratterizza la vita di molti freelance.

Per questo motivo, abbiamo lanciato l’idea di “Freeco in tour”! Siamo basati a Torino e ogni giovedì (quando non abbiamo altri impegni) lavoriamo in smart working in uno dei tanti posti disponibili in città.

Controlla il nostro Instagram per le prossime date e scrivici in DM per farci sapere se verrai, così ci organizziamo!

Se non riesci a partecipare, puoi comunque sentirti parte del gruppo ascoltando la nostra playlist su Spotify, con una selezione delle nostre canzoni preferite (scelte senza litigare).

La nostra prima indagine sulla vita delle persone freelance

Per noi freelance è complicato farsi sentire come gruppo con le proprie esigenze e aspettative. Come Collettivo, abbiamo lanciato questo questionario per capire meglio le nostre vite e dare voce ai nostri sogni, bisogni e aspettative!

Quanta differenza c'è tra il detto e il fatto in termini di Diversity Management? I nostri posti di lavoro sono davvero accoglienti e inclusivi?
Copy e microcopy, testi pubblicitari, post social e comunicazioni di tutti i giorni: testi più semplici per una comunicazione efficace.
Si può trovare un equilibrio armonioso tra l'efficienza delle IA e il contributo della creatività umana nel game design?